Prenota la tua visita gratuita: Cel 324 80 26 999 Tel 011 77 61 661 Compila la tua richiesta on line

Accade in alcuni casi che un ritrattamento canalare non sia sufficiente a risolvere completamente i sintomi di un dente con una devitalizzazione non perfetta. In questi casi l’unica alternativa possibile all’estrazione è il piccolo intervento chirurgico che prende il nome di: "apicectomia".

Previa anestesia, l’operatore approccerà il dente non passando dalla parte emersa, bensì dall’osso: dopo aver scollato la gengiva e aperto una piccola breccia, rimuoverà gli ultimi 2-3 mm di radice, quelli solitamente più difficili da curare, e creerà un tappo sulla parte di radice residua.

Questo intervento, che rappresenta l’ultima spiaggia per non dover estrarre il dente, se correttamente eseguito, ha un tasso di successo che sfiora il 100%. Putroppo, però, non può essere praticato su qualsiasi dente: se la radice è troppo corta oppure rotta, l’unica via percorribile è quella dell'estrazione.