Prenota la tua visita gratuita: Cel 324 80 26 999 Tel 011 77 61 661 Compila la tua richiesta on line

Sono molti i motivi per cui una devitalizzazione può non andare a buon fine: il non uso della diga, il non rispetto dei protocolli di disinfezione, l’uso di strumenti inadeguati e/o di materiali incongrui; canali dimenticati o non cercati o non curati in tutta la loro estensione, strumenti spezzati e dimenticati nei canali, carie che hanno contaminato nuovamente il dente.

Non sempre una cura non perfetta dà sintomi evidenti; ma se per qualche motivo bisogna rimettere mano ad un dente con una cura imperfetta, ad esempio se si prepara una corona o un intarsio a copertura, è sempre necessario rifare la cura canalare, indipendentemente dal fatto che vi siano sintomi, poiché il rischio è quello che il dente diventi sintomatico appena dopo la fine del nuovo ciclo di cure, con necessità di distruggere e rifare tutto il lavoro fatto.

Si rimuove tutto il vecchio materiale da otturazione e si disinfetta con cura; le procedure di otturazione sono le stesse di una normale devitalizzazione.