Prenota la tua visita gratuita: Cel 324 80 26 999 Tel 011 77 61 661 Compila la tua richiesta on line

CORRELAZIONE FRA DIABETE E MALATTIA PARODONTALE

Il diabete è un disordine cronico del metabolismo dei carboidrati, dei lipidi e delle proteine, caratterizzato da una risposta secretoria insufficiente o difettosa dell’insulina, con conseguente iperglicemia. 

L’insulina è un ormone secreto dal pancreas indispensabile per il metabolismo degli zuccheri, consentendo all’organismo di utilizzare il glucosio per i processi energetici all’interno delle cellule.
Il diabete si distingue in:

Diabete di tipo 1 quando la produzione di insulina da parte del pancreas viene soppressa o fortemente ridotta a causa della distruzione autoimmune delle cellule secernenti

 Diabete di tipo 2 quando non viene prodotta una quantità sufficiente a soddisfare le necessità dell’organismo oppure l’insulina prodotta non agisce in maniera soddisfacente.

 Diabete Gravidico, che si manifesta verso la 24esima settimana di gestazione. È

 spesso correlato a fattori genetici, obesità e ormoni che inducono resistenza all'insulina. 

 Diabete secondario a patologie e ad assunzione di farmaci. 

I valori della glicemia generalmente nell’arco della giornata si mantengono tra i 60 e i 130 mg/dl.
A digiuno possono variare dai 70 ai 110 mg/dl. 

Valori di glicemia uguali o superiori a 126 mg/dl sono, secondo l’American Diabetes Association , da considerarsi probabili sintomi.

Diabete & Malattia Parodontale

Il diabete è un fattore condizionante, modificante, accelerante della malattia parodontale

La relazione tra malattia parodontale e diabete è influenzata dall'età del paziente, il protrarsi della malattia nell'arco degli anni, dal grado di controllo metabolico e dall'abitudine al fumo. 

I segni e i sintomi parodontali sono la “sesta complicanza del diabete mellito” e fattore di rischio di scompenso diabetico

La malattia parodontale è una malattia multifattoriale che risulta da una complessa interazione di microrganismi, ambiente e ospite.

Esiste una CORRELAZIONE BIDIREZIONALE (basata sulla secrezione di mediatori dell’infiammazione, con influenza sul metabolismo lipidico, glucidico e nella resistenza all’insulina) tra diabete mellito e parodontite che aggrava entrambe le malattie quando presenti nello stesso individuo.

  • Il diabete ha influenza negativa sul parodonto : maggiore prevalenza e gravità di mp nei diabetici rispetto ai non diabetici
  • L’infezione parodontale ha un’azione sfavorevole su complicanze diabetiche (RENALI, CARDIACHE) e controllo glicemia

 

Terapia parodontale nel paziente diabetico

  Come intervenire?

La Terapia parodontale ha effetti benefici sulla situazione orale e sul controllo glicemico:

  • Sedute di igiene
  • Controlli frequenti dal dentista e dall’igienista, per prevenire ed intercettare precocemente complicanze parodontali, al fine di trattarle nel modo più efficace possibile
  • Estrazioni di denti molto compromessi