Prenota la tua visita gratuita: Cel 324 80 26 999 Tel 011 77 61 661 Compila la tua richiesta on line

1) 'Un mese fa il mio dentista mi ha devitalizzato un molare che mi faceva male. A distanza di un mese il dolore è sempre lo stesso. Ho preso oki, antibiotico, aulin, ma niente. Il mio dentista dice che la cura va bene e devo solo avere pazienza, ma io mi sto spappolando il fegato con le medicine... Mi viene persino voglia di toglierlo, anche se ho 23 anni e tutti gli altri denti sono sani. Come posso fare?' Lucia, Torino

RISPONDE LO SPECIALISTA: Cara Lucia, purtroppo è impossibile darti una risposta univoca e puntuale senza averti visitata e senza aver scattato una lastra. Ti darò alcune informazioni generali, così che tu possa avere qualche indicazione. Avviene spesso che, dopo la devitalizzazione, rimanga un certo fastidio o disagio. Ciò è normale, specie se è uscita una quota di materiale da otturazione canalare dalla radice. Questo tipo di disagio passa da solo in qualche giorno o settimana. Se invece il dolore permane, è segno che qualcosa nella cura non ha funzionato: forse il tuo dentista non ha trovato un canale, forse la cura non sigilla perfettamente, o forse ancora il dente potrebbe essere rotto, quindi è da estrarre. Purtroppo non posso dirti di più, senza visitarti. Di certo cercherei innanzitutto di capire cosa non funziona e lascerei l'estrazione come ultima carta, soprattutto vista la giovane età.

2) 'Ho tanto mal di denti in tutto il lato sinistro, però ne vedo solo uno cariato. Ho telefonato ad un dentista che mi ha detto di prendere l'antibiotico e mi ha dato appuntamento per la prossima settimana, ma anche se è due giorni che prendo antibiotico continuo ad aver male. Cosa posso fare?' Marco, Torino

RISPONDE LO SPECIALISTA: Caro Marco, non condivido affatto la filosofia del collega (do per scontato che lo sia). Gli antibiotici non sono caramelle e vanno prescritti solo se esistono motivi precisi. Dai sintomi che descrivi, assumere antibiotico non ti toglierà il mal di denti; l'unica via è quella di individuare il dente responsabile (perché è uno solo, anche se il dolore è irradiato e sembra siano un po' tutti a far male), fare l'anestesia, montare la diga, aprire la camera pulpare, togliere 'il nervo' all'interno del dente e fare una medicazione. Ciò ti darà un sollievo momentaneo, ma dovrai affrettarti a terminare le cure, o il dente farà nuovamente male. L'antibiotico servirebbe qualora la zona interessata iniziasse a gonfiare!